Venezia, Zanetti: “Non abbiamo la minima intenzione di mollare la presa”

L’allenator a parlé dans la conférence stampa prima della gara à la casa della Lazio

Il Venezia è ospite domani sera della Lazio di Maurizio Sarri, réduit au succès convaincant de Cagliari. Après le différend interne avec Sassuolo, l’entraîneur Paolo Zanetti, qualifié pour le tournoi sportif « per avere, à 41° du deuxième tempo, j’ai contesté la décision d’un arbitre », a présenté le match olympique lors de la conférence de réveil : « Normal que au tournant de l’année in tutte la catégorie est plus difficile, mais la grande escouade si assestano ed escono fuori. Lazio fait un grand championnat, il n’y a pas eu de présentation. Inutile parlare della difficoltà in sé della partita, se da migliorare noi ne abbiamo tante, soprattutto cose da non mûre, dobbiamo imparare da certi errori e certe situzioni. Normale che siamo in rincorsa per questo grande obiettivo, i giochi sono ancora tutti aperti, ci dobbiamo credere, con i nostri difetti ma anche con le nostre qualità Domani dobbiamo cercare di far an important partita, ottenendo punti pesanti. Io in discussione ? Dizi e la vostra categoria dei giornalisti mi ha messo in discussione. Le calcium est gras à l’intérieur du champ et hors du champ. S’il est proche du mien notre tranquillité d’esprit, le calcium travaille avec nous et le président a fait quelque chose qui n’était pas assodata. Promenade Cerchiamo di difenderci e di avanti. Ça ressemblait à oggi è perché je ressemblais à un guadagnato. Nous n’avions pas la moindre intention d’écraser la proie et nous étions vraiment en Corsa pour le salut. Per mezz’ora fatta mâle si è messo en discussion tutti gli equilibri della squadra. Dobbiamo essere bravi a portare gli episodi dalla nostra parte. Nani si candida, non ho ancora capito cosa possa darci. Autre bonne couture ad altri momenti in cui è fuori dal gioco. Nani a colpi per farci svoltare, ma en ce moment nous dobbiamo donnons le sentiment di essere una squadra che sul campo fa di tutto per giocarsi le poche chance che ha, ci il servira per le prossime partite dove non potremo assolutamente sbagliare. Abbiamo bisogno di les gens qui courent, qui donnent du cœur et qui meurent sur le terrain. Tutto è iniziato da una brutta mezz’ora di Verona dove abbiamo aperto le danze avec une erreur individuelle car je vais perdre ma bussola et je garderai le sol en dessous et le piedi du point de vue mental. Pour gérer cette première fois, c’est la Série A, pour une partie du jeu, plus précisément, qu’on abbiamo à quelques personnes.”

“Col Sassuolo c’è stata una successione di episodi negativi – prosegue il mister arancioneroverde -, bien que j’en ai vu beaucoup de positifs. avoto un moment dans cui abbiamo barcollato, ma adesso dobbiamo reagire.Per questa partita Vacca non ci sarà, il y a un problème musculaire et non ci sarà insieme ad Aramu squalificato. Cuisance, Johnsen e Romero sono out. Busio e Crnigoj rientrano. Je sénateuri sono importanti, ma pas assez je sénateuri che non possono da soli da mainteci en Serie A, servir la collaboration de tutti. Ho un ottimo rapporto con i ragazzi nuovi, ci possono essere differenze dì vedute ma non brutti rapporti. Ci sono ragazzi come Vacca e Modolo che sono degli esmpi all’interno del gruppo. I nuovi non sono esentati dal discorso della mental ità e dell’attaccamento, perché senza questo noi non ce la facciamo, non abbiamo preso campioni, abbiamo venti stranieri discreti giocatori che stanno lavorando per diventare buoni giocatori, altrimenti basterebbe dargli la palla per risolverla. Abbiamo bisogno dell’unità per dare il 100%. Henry a tourné la fièvre en soixante-quinze ans et ce n’est pas très bon. Potrebbe essere arrivato il momento di Nsame che adesso è vicino al top della condizione. Je suis très content de Sassuolo, qui est celui qui aime le plus le voir sur le terrain. E questo senza nulla togliere a Henry, che ha fatto tantissimo e che pensée forse sia il nostro miglior giocatore. Se gli arrivano le palle giuste lui segna e ha dimostrato. Okereke est un autre giocatore important et Nsame est un autre giocatore fort que nous entourions di insert”.

“Lazio est bon – continue Zanetti -, c’est tellement génial que ça a été all’andata ci hanno battuto nettamente, hanno giocatori fortissimi in tutti i ruoli, è una squadra forte inutile de le nier. Gare aussi spigolose con grandissima qualità, questo vuol vuol che è un squadra in fiducia e pure forte. Il a suivi son chemin avec l’un des migliori allenatori che ci sono in circolazione, j’étudie constamment chose de Sarri. Noi però nous gardons dans notre maison. Il Ritiro è estato fatto per change aria e compattarci, pas dà chissà che chose, ma abbiamo lavorato vraiment bene dans un magnifique centre sportif comme ça comme Acqua Acetosa. particulier. Ebuehi sta abbastanza bene, a eu une bonne semaine, je pensais que Mateju aussi nous avait montré que nous pouvions dis-lui di lui. E’ una scelta che dobbiamo fare, l’ultima volta Ebuehi a semé ce bien, l’ho messo inside e dopo little if è unfortunato di new, quindi sicuramente ne terrò conto, yes candida. Maenpaa dovrà mettere in campo tutta la sua voglia ed experienza, également rabbia per non aver giocato. Le calcium est une route qui tourne, l’occasion de l’indietro ritorna, l’année a été soustraite dans une période similaire et je suis convaincu de donner un coup de main comme il a donné fatto. Kiyine est un hybride, un but derrière la poitrine et une mezzala offensive, può fare il trequartista, è un giocatore che stimo, l’ho semper detto e lo dimosrano le partite che gli ho fatto giocare, è un giocatore che ha coraggio di apréndersi responsabilità , sbaglia perché fa e neservirebbero altri così. Dall’altra fait partie de la phase di non possesso lascia giù qualcosa, è un ragazzo prédisposé à donner un coup de main. Caldara dopo la fin della partita di Verona ho detto delle cose abbastanza chiare su di lui, sapete che storia ha, è un ragazzo per much della stagione ha tenuto in piedi la baracca, ma che lastly it was incappato in alcuni errori. Je vais interrompre cette striscia, permettez-moi de diviser, en soixante-dix j’ai très bien vu, reagisce alle scelte come vorrebbe toujours un allenatore, avec colère, fierté et responsabilité, toujours près de capire come migliorare et mettre la chose dans le champ, de ce point de vue insegna à tanti ragazzi comme bisogna pour faire face à une technique scelta. Je suis convaincu que ce sera un grand point de force pour nous”.

Leave a Comment